Comunità Neocatecumenali - Padre Salvatore Usai ocd.

Attività Pastorali dell' Anno 2018 - 2019


Risultati immagini per Immagini madonna comunità neo catecumenali  

Il cammino Neocatecumenale è presente nella nostra parrocchia dal 08/12/1975   quando, dopo una predicazione, tenuta da laici,  nasceva la prima comunità. Il parroco era P.  Amedeo.
Il cammino è nato nel 1964 a Madrid tra i baraccati di Palomeras per opera di Kiko Arguello e Carmen Hernandes, i quali, abbandonate le loro ricchezze cominciarono ad annunciare il vangelo agli ultimi. Con il passar del tempo il  Kerigma  (Annuncio)  si concretizzò in una sintesi catechetica fondata sul tripode: Parola di Dio- Liturgia-Comunità che cerca di condurre le persone ad una comunione fraterna ed a una fede adulta..
Nel 1968 gli iniziatori del cammino con Don Mario Pezzi, giunsero a Roma ed iniziarono la predicazione nel borghetto latino; oggi il cammino è presente in tutto il mondo. E’ un itinerario di riscoperta del battesimo e di educazione permanente nella fede che, attraverso catechesi, scrutini e passaggi fa crescere e porta ad annunciare il Vangelo infatti il carisma primario del Cammino è l’evangelizzazione.
Con il cammino è iniziata nella nostra parrocchia la veglia pasquale. Oggi nella nostra parrocchia sono presenti tre comunità che si incontrano per leggere, spezzare, meditare e far risuonare la Parola., e sono al servizio della parrocchia  per le attività che in essa si svolgono.

               Si celebra l’Eucarestia il Sabato alle ore 20,30 ed è aperta a tutta la comunità parrocchiale.

    Immagine correlata

 
 * Il Cammino neocatecumenale è un itinerario di formazione cristiana che, all'interno della Chiesa cattolica, ha l'obiettivo di formare i suoi membri al cattolicesimo, prefiggendosi per essi la riscoperta del battesimo attraverso un percorso spirituale. È nato in Spagna nei primianni sessanta per iniziativa del pittore Kiko Argüello e di Carmen Hernández (morta il 19 luglio 2016); dal 1971 l'équipe a capo del movimento include il presbitero Mario Pezzi. Gli Statuti del Cammino neocatecumenale sono stati approvati dalla Santa Sede in via provvisoria da Giovanni Paolo II nel 2002 e poi definitivamente da Benedetto XVI nel 2008.
 
Risultati immagini per Immagini madonna comunità neo catecumenali
 
*Tappe del Cammino

Il Cammino neocatecumenale si ispira alla costituzione del Concilio Vaticano II Sacrosanctum Concilium, la quale al n. 64 afferma:
«Si ristabilisca il catecumenato degli adulti diviso in più gradi, da attuarsi a giudizio dell'ordinario del luogo; in questa maniera il tempo del catecumenato, destinato ad una conveniente formazione, potrà essere santificato con riti sacri da celebrarsi in tempi successivi.»

(Costituzione del Concilio Vaticano II Sacrosanctum Concilium, n. 64)

Rifacendosi al catecumenato antico, si struttura come un itinerario comunitario a tappe, ispirandosi all'idea originaria di «fare comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazaret che vivano in umiltà, semplicità e lode e dove l'altro è Cristo».


Immagine correlata

 Catechesi iniziali

 Il percorso neocatecumenale prende inizio in una parrocchia con un ciclo di catechesi aperto a giovani e adulti[29], su invito del parroco, portato da un'equipe di catechisti e un presbitero[30]. Questo percorso si distende sull'arco di quindici incontri, che durano all'incirca due mesi, in cui viene preparato il Kerigma (termine greco che significa lieto annuncio), cioè l'annuncio della Resurrezione di Gesù, "Dio fatto uomo", morto sulla croce per la salvezza dell'umanità, per il riscatto di ognuno dal peccato e dal male. Al termine di questo "primo annuncio", se il numero di partecipanti lo consente, viene avviata una nuova comunità che è invitata ad intraprendere il suo cammino di crescita e maturazione nella fede in seno alla parrocchia alimentata dal tripode[31]: Parola di Dio - Liturgia - Comunione fraterna.